Sportpro.it
Temi e problemi dello sport moderno. Pubblicazione telematica indipendente in linea dal 1998 - Direttore: Eugenio Capodacqua
Giro d'Italia 2017 -16t - Il morso dello `squalo`
  • NIbali sprinta su Landa
Nibali attacca e vince. Una crisi intestinale ritarda la maglia rosa
Ma Dumoulin conserva le insegne del primato: Quintana ora è a 31`; il sicilianoa 1'12. Dopo lo Stelvio il Giro ricomincia
BORMIO - Vincenzo Nibali c’è. Ma c’è, ancora, anche l’olandesone in maglia rosa, Tom Dumoulin, che con rimarchevole determinazione annulla l’abbraccio della malasorte (un problema intestinale che lo ha costretto a fermarsi e perdere molto tempo proprio nel momento in cui sull’ultima salita si scatenava la bagarre) e conserva ler insegne del primato. ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2017 - 5t - Il bis di Gaviria
  • Pibernik alza le braccia sul traguardo
E il povero Pibernik alza le braccia invano
Pensava di aver vinto; mancava ancora un giro. Jungels sempre in rosa
MESSINA – No, non bisogna cedere alla facile tentazione di prendere per i fondelli un poveretto che dopo 159 chilometri di pedalate (sia pure non impossibili) non ha la lucidità giusta per capire che sta passando sotto lo striscione per l’ultimo giro e non per il traguardo finale. Troppo facile. ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2017 - 4t - Il coraggio parla sloveno
  • La gioia di Polanc al traguardo
Polanc in cima all'Etna dopo 179 chilometri di fuga
Jungels in rosa. Uno scattino di Nibali, poi i `big` si marcano e in salita non c'è quasi battaglia
ETNA – Il pomeriggio è gradevole davanti alla tv. Splendidi i paesaggi, i fiori e i colori della primavera avanzata; un po’ di storia (come quella delle terre sottratte alla mafia); un po’ di sport retrò, con il solito tuffo nostalgico verso Coppi, Bartali e un ciclismo che non tornerà mai più; il mare cristallino di Sicilia e il nero del vulcano. ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2017 - 1t - Postleberger beffa gli sprinter
  • La vittoria di Postlebrger
Ma sulla corsa rosa aleggia ancora l'ombra del doping
Il primo austriaco in rosa: `Ho allungato per favorire il mio compagno Bennett e ho vinto`
ALGHERO – Il problema è che finchè dirigenti e personaggi eminenti del ciclismo continueranno a ragionare così, sminuendo la portata del fenomeno saremo condannati a vivere in eterno l’esperienza del Giro e di altre manifestazioni contaminate dal doping. E’ successo, ed è l’ennesima volta, con la positività o meglio con la non negatività (in attesa delle controanalisi) di Ruffoni (un giovane…) e di Pirazzi proprio alla vigilia della corsa rosa. ...
leggi articolo
le ultimissime
Proseguendo la navigazione acconsenti all\'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
Per maggiori info