Sportpro.it
Temi e problemi dello sport moderno. Pubblicazione telematica indipendente in linea dal 1998 - Direttore: Eugenio Capodacqua
Giro d'Italia 2018 -21t- L'approdo a Roma: dalla `fiction` alla burletta
  • Il Giro sotto il Colosseo
Protesta per la sicurezza, tappa neutralizzata
Corsa falsata. Froome, in rosa, portavoce della rivolta; i corridori scoprono il `pericolo sampietrini`. Ma Roma è lì dal 753 d.c. A Bennet l'ultimo sprint
Come si conviene ad ogni buona “fiction”, anche l’ultima tappa del Giro d’Italia con lo sfondo strepitoso di una Roma già pre estiva e delle sue bellezze ineguagliabili, ha avuto la sua brava “suspence”. C’è che a poche pedalate dal via, in piena atmosfera cicloturistica di sorrisi e brindisi alla vittoria, i corridori scoprono all’improvviso che il circuito romano è “pericoloso”. ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2018 -20t- Il trionfo di Froome
  • Chris Froome
E' davvero un ciclismo `all'antica`
Il passato `eroico` si ripete: dietro il gesto coraggioso, una disciplina da sempre regno dell'imbroglio e della cialtroneria. Intanto il `keniano bianco` sbertuccia Dumoulin sul traguardo del Cervino.
Brutto, sgraziato in bici ma tremendamente efficace. L’ultimo arrivo in salita del Giro 2018 proprio sotto il mitico Cervino sancisce senza ombra di dubbio la superiorità di Chris Froome. ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2018 -19t- Froome, troppo bello per essere vero
  • Froome sul traguardo .dello Jafferau
Scatta sul Colle delle Finestre e sbaraglia gli avversari: tappa e maglia
Ipoteca sul successo finale. Tutto come in un film. Sarebbe bello poterci credere, ma la realtà qual è?
Entusiasmante, coinvolgente, epico, unico, storico. A credere nei miracoli quello che ha fatto vedere Chris Froome salendo sul mitico Colle delle Finestre per poi alimentare una fuga solitaria di oltre 80 chilometri che lo ha portato a limare tutto il distacco che aveva in classifica, a vincere la tappa e a conquistare la maglia rosa non può che accendere l’animo anche del ciclofilo più distratto. ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2018 -16t- Yates resiste in rosa
  • Yates in azione nella crono
Dumoulin gli arriva a 56`, ma la maglia resta all'inglese
Ora le montagne. Vince Dennis; Froome risale in classifica. Ottima prova di Pozzovivo. Aru sorprende, dopo la crisi è ottavo
L’operazione Olanda nella crono c’è stata. Atteso e puntuale Tom Dumoulin, vestito dei colori dell’iride, rosicchia sui 34 chilometri contro il tempo secondi preziosi alla maglia rosa, ma Simon Yates resiste e conserva il primato per 56”. ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2018 -15t- Lo strapotere di Yates
  • Yates a braccia alzate a Sappada
La maglia rosa va all'attacco e vince
Terzo successo parziale e leadership consolidata. Recupero sorprendente dopo lo Zoncolan. Dumoulin (favorito nella crono) ora è a 2'11. Froome ancora in ritardo. Aru bocciato dalle Dolomiti. Pozzovivo tiene alta la bandiera del ciclismo azzurro
C’è la retorica, che porta ad esultare quando all’attacco va la maglia del leader. I francesi, che di ciclismo se ne intendono, ne vanno matti. ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2018 -14t- La rinascita del `frullatore`
  • Froome all'arrivo
Lo Zoncolan compie il `miracolo`: da brutto anatroccolo a vincitore
Gli resiste solo Yates, che consolida il primato in classifica. Dumoulin e Pinot si difendono bene. Ottimo terzo Pozzovivo A fondo Aru: addio classifica
Lo Zoncolan, il “mostro” del ciclismo nazionale e non solo, è il teatro di un nuovo miracolo. Fino a ieri (tappa di pianura) affannato in fondo al gruppo, oggi, “leone” in salita (e che salita, la più dura d’Europa se non del mondo), un `leone` da oltre 450 watt per 40 lunghissimi minuti (stima da formula Di Prampero). ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2018 -12t- Il bis di Bennet
  • Bennet precede il gruppo a Imola
Viviani in ritardo nel finale
Yates, una giornata tranquilla in rosa: `Sono abituato alla pioggia`
Due volate a Elia Viviani, altrettante a Sam Bennett. Il corridore della Bora Hansgrohe aveva vinto a Praia a Mare e oggi, a Imola, in un arrivo denso di suggestioni (il ricordo del Mondiale di ciclismo del 1968, vinto da Adorni), è stato impeccabile, precedendo tutti e sfidando anche la pioggia, che si è abbattuta impietosa sui corridori nel finale, rendendo il tracciato oltremodo difficile. ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2018 -10t- Chavez, una crisi inspiegabile
  • Mohoric al traguardo
Secondo in classifica, il colombiano,fino a ieri scalatore eccelso, `salta` alla prima salita e precipita in classifica
E' il solito ciclismo poco credibile. Yates conserva la maglia rosa con irridente facilità. Esteban ora sarà totalmente al servizio della maglia rosa
E’ un Giro minimale, di piccole cose: tanta monotonia e qualche raro sussulto. La decima tappa, che segue il secondo riposo, si accende solo per l’inspiegabile debacle di uno dei favoriti: il colombiano Esteban Chavez. ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2018 -9t- La stoccata di Yates
  • Yates vince sul Gran Sasso
Il britannico controlla e poi beffa gli avversari sul traguardo
Il più forte è lui. Froome e Aru in crisi ora staccati oltre il minuto. Il sardo: `una giornata no`. Delusione nel clan Sky
Il Gran Sasso ha confermato quello che già nelle tappe precedenti di questo Giro piuttosto monocorde si era visto e cioè l’attuale superiorità indiscussa del britannico Simon Yates che vince la tappa e consolida il primato in classifica. E ha detto anche alcune altre verità. ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2018 -8t- La `prima` di un ecuadoregno
  • Carapaz all'arrivo
Il giovane Carapaz in solitaria in cima a Montevergine
Yates sempre in rosa: `Su Gran Sasso andrò all'attacco`. Aru: `Sto migliorando giorno dopo giorno`
La prima volta di un ecuadoriano al Giro e la conferma di quello che tecnici esperti vanno sostenendo da giorni: Simon Yates è qualcosa di più che un semplice “portatore” temporaneo di maglia rosa. In cima a Montevergine di Mercogliano Richard Carapaz ha dato una stupefacente dimostrazione di come si scatta in salita (sia pure unasalita non impossibile) e come si vada a vincere in solitaria con l’autorità del più forte mentre il britannico ha confermato con straordinaria naturalezza la sua leadership. ...
leggi articolo
Giro d'Italia 2018 -4t- Wellens `pettina` il plotone
  • Wellens all'arrivo
Lo strappo di Caltagirone esalta il belga e gli atleti da `classiche` del nord
Ottimo terzo Battaglin. Aru e Froome, ancora un piccolo ritardo. Dennis sempre in rosa
Era temuta, vuoi per il giorno di riposo che impasta sempre un po’ le gambe degli atleti, vuoi per la non semplice trasferta da Israele. Ma il su e giù per i colli siciliani tra Catania Caltagirone si è risolto con la vittoria di uno dei favoriti per questo genere di percorsi, Tim Wellens che da buon belga è esperto in strappi e arrivi all’asfissia cvpome quello proposto nella quarta frazione del Giro. ...
leggi articolo
le ultimissime
Proseguendo la navigazione acconsenti all\'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
Per maggiori info