Sportpro.it
Temi e problemi dello sport moderno. Pubblicazione telematica indipendente in linea dal 1998 - Direttore: Eugenio Capodacqua
Howman attacca la Wada: `Pensano soprattutto ai soldi`
L'ex DG dell'agenzia mondiale critica la decisione di riammettere la Russia dopo lo scandalo di Sochi
Non sarebbero stati ottemperati tutti gli obblighi della `road map` per la riammissione. Il Comitato Esecutivo: `Decisione presa a maggioranza`
“La Wada si preoccupa soprattutto dei soldi e poco dell’integrità degli atleti”. Questo il senso di una recente intervista di David Howman, ex direttore generale dell’agenzia mondiale antidoping dal 2003 al 2013 e adesso numero uno della neonata organizzazione Athletics Integrity Unit, messa in piedi dalla federatletica internazionale per combattere il doping e la corruzione dopo gli scandali recenti (Russiagate, ecc. ...
read more
Vuelta 2018 -20t- Dalla Spagna nuovi volti a caccia dell'iride
Ecco i giovani rampanti laureati dalla corsa
Yates trionfa a Madrid. Con Mas e Lopez il podio più verde di sempre. L'ultima frazione a Viviani
La vittoria del britannico Simon Yates che ha giganteggiato in questa edizione della Vuelòta, segna l’avanzata delle nuove leve nel ciclismo mondiale. Il “vecchio” resiste sempre, ovvio, tant’è che lo spagnolo Valverde che è scivolato dal podio proprio nelle ultime battute della corsa iberica, finendo quinto, può dire: “Ho avuto comunque ottime sensazioni. ...
read more
Vuelta 2018 -20t- Mas vince e agguanta il 2° gradino del podio
Brucia Lopez sul traguardo del Col de la Gallina. Terzo Yates che attacca con coraggio
Classifica rivoluzionata. Dietro Simon proprio lo spagnolo e il colombiano. Crolla Valverde (5°) Buoni segnali da Nibali, ma la forma vera è ancora lontana
Dopo avere fallito l'assalto al Giro d'Italia, il britannico Simon Yates è riuscito a mettere le mani sulla 73/a Vuelta di Spagna. Il britannico nell’ultima tappa di grande battaglia sulle salite andorrane, non solo ha rintuzzato gli ultimi attacchi, ma ha addirittura attaccato lui. ...
read more
Vuelta 2018 -18t- La corsa (quasi) di Yates e l'italia senza ricambi
L'inglese scatta, brucia tutti in salita ed ipoteca il successo a Madrid
Seconda vittoria di tappa per il francese Pinot. Da Nibali e Aru segnali poco confortanti. Bene De Marchi
Quello che viene da chiedersi è come mai le altre nazioni ciclicamente tirino fuori dal cassetto il fenomeno di turno e noi italiani, eredi di una tradizione gloriosa nel mondo del pedale restiamo squallidamente al palo. Guardate la Vuelta: i francesi hanno laureato Tibaud Pinot, vincitore della difficile tappa sulle montagne di Andorra penultimo sforzo prima della kermesse finale a Madrid (con un avvio di corsa al fulmicotone: 46 e picco di media nelle prime ore, cifra che fa riflettere alla fine di tre settimane di sforzi, salite, volate, cadute, ecc. ...
read more
Vuelta 2018 -12t- Dopo Geniez il diluvio
Ennesimo caos all'arrivo: Van Barle appena dopo il traguardo centra un addetto
Bugno (Assocorridori): `E' ora di finirla. Non siamo più disposti ad accettare scuse`. Herrada nuovo leader. Buoni segnali da Nibali
La tappa prima delle grandi montagne , 181,1 km da Mondonedo a Faro de Estaca de Bares, va ad Alexandre Geniez (AG2R-La Mondiale) che corona la fuga di giornata davanti all'olandese Dylan Van Baarle (team Sky) e all'ucraino Mark Padun (Bahrain-Merida). Le insegne del comando (maglia rossa) passano allo spagnolo Herrada, animatore del lungo attacco perché il britannico Simon Yates arriva con 11 minuti di ritardo e adesso accusa 3’23” di ritardo in classifica (terzo lo spagnolo Valverde). ...
read more
Vuelta 2018 -9t- King re della montagna
Secondo successo in salita per lo statunitense rivelazione della corsa
Aru si difende (16° in vetta). Simon Yates nuovo leader. Valverde lo segue a 1 solo secondo. Quintana a 14`.
Un gesto di grande spessore tecnico e un bis importante che segna forse la nascita di un nuovo protagonista sulla scena del ciclismo mondiale. Lo statunitense Benjamin King dimostra di avere il coraggio che manca a tanti compagni di plotone più noti di lui e doppia a La Covatilla, la vittoria di Sierra de Alfaguara, martedì scorso, dimostrando che in montagna, sulle salite dure al momento è il numero uno nella Vuelta che cambia leader: il francese Rudy Molard cede la maglia rossa del comando all’inglese Simon Yates, già maglia rosa al Giro 2018, per l’inezia di un secondo di differenza sullo spagnolo Valverde, a 38 anni suonati ancora sulla cresta dell’onda. ...
read more
Mondiale dei giornalisti ciclisti 2019 - Appuntamento per il ventennale in Veneto
  • Il passaggio della bandiera a Veneto 2019
La prossima edizione dal 12 al 15 settembre a Treviso, Bassano del Grappa e Marostica
Il prossimo anno le città di Treviso, Bassano del Grappa e Marostica ospiteranno la ventesima edizione del Campionato Mondiale di Ciclismo per Giornalisti, un evento sportivo capace di richiamare ogni anno un gran numero di reporter internazionali che per qualche giorno svestono i panni dei cronisti per indossare quelli degli atleti. L’edizione WPCC 2019 si svolgerà dal 12 al 15 settembre e rappresenterà per il Veneto un’occasione unica per mettere in luce e diffondere le numerose eccellenze territoriali, artistiche ed enogastronomiche presenti sul territorio. ...
read more
Mondiale dei giornalisti 2018 a Roeselare (Belgio)
  • Il podio con Bernardi, Aresi Merli, il Team Region Bad Radkersburg e i francesi del Team Normandie-Picardie
Due medaglie per il team azzurro
Argento nello sprint a squadre; e bronzo per Leonardo Olmi nella prova individuale
Bilancio in chiaroscuro per la spedizione italiana ai campionati mondiali dei giornalisti, svoltisi a Roeselare (Belgio). Delusione nel Team Italia dopo la prima prova del Campionato del Mondo Giornalisti: malgrado una buona prova complessiva di squadra nella classe M2 (da 45 a 59 anni) gli italiani sono rimasti fuori dal podio. ...
read more
le ultimissime
Proseguendo la navigazione acconsenti all\'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
Per maggiori info