Sportpro.it
Temi e problemi dello sport moderno. Pubblicazione telematica indipendente in linea dal 1998 - Direttore: Eugenio Capodacqua
Ancora sospesa l'agenzia antidoping russa
Non si sarebbe adeguata al codice Wada
A rischio i Giochi invernali 2018
A pochi mesi dal via delle Olimpiadi invernali l'agenzia antidoping russa, Rusada, rimane sospesa in quanto non sarebbe ancora in conformità con il codice dell'Agenzia mondiale antidoping (Wada) a seguito del noto scandalo del doping. La Wada ha deciso quindi di non reintegrare l'antidoping russo dopo un incontro a Seoul. L'annuncio potrebbe danneggiare le speranze della Russia di evitare un divieto totale ai Giochi olimpici invernali del 2018 a Pyeongchang, in Corea del Sud, a febbraio. Il Cio deciderà sulla partecipazione russa ai Giochi invernali nella sua prossima riunione del Consiglio del 5-7 dicembre. `Nessuno si aspettava alcuna altra decisione, era stato annunciato dalle commissioni e dai mezzi di comunicazione ben informati`, ha detto il vice primo ministro russo Vitaly Mutko all'agenzia di stato Tass. `Non hanno nuove decisioni per noi`, ha aggiunto Mutko, che ha affermato che la sospensione della Rusada e la partecipazione russa ai Giochi di Pyeongchang `sono due cose diverse che non sono collegate tra loro`.
le ultimissime
Proseguendo la navigazione acconsenti all\'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
Per maggiori info