Sportpro.it
Temi e problemi dello sport moderno. Pubblicazione telematica indipendente in linea dal 1998 - Direttore: Eugenio Capodacqua
Ciclisti e incidenti stradali: la luce-allarme che può salvare la vita
Un riconoscimento speciale dell'Associazione vittime della strada
In perenne attesa di una legge apposita, la tecnologia soccorre chi pedala
La tecnologia scende in campo anche per cercare di contrastare le tragiche conseguenze degli incidenti stradali. In particolare per quanto riguarda i ciclisti. E quando lo fa merita non solo la gratitudine degli interessati, ma anche un premio. E non poteva che essere la Garmin, azienda leader del settore ad essere premiata dall’ `Associazione Familiari e Vittime della strada basta sangue sulle strade Onlus`.
Merito di un prodotto che è sul mercato dal 2015, il Varia Radar, che posto sotto la sella del ciclista segnala al ciclista il sopraggiungere di veicoli alle spalle e ai guidatori la presenza della bicicletta.
Un piccolo strumento che può salvare la vita, dal momento che gli incidenti più pericolosi per l’utente delle due ruote a pedali avvengono per investimento da parte di auto che sopraggiungono e particolarmente da dietro. Nel ringraziare del riconoscimento: una menzione speciale nell'ambito del Premio Nazionale Sicurezza Stradale “Basta sangue sulle strade”, nella categoria “Tecnologia e Sicurezza`, indetto dalla `Associazione Familiari e Vittime della strada basta sangue sulle strade Onlus`, Stefano Viganò, AD di Garmin Italia ha commentato soddisfatto: «La sicurezza di chi è in strada al centro della nostra attenzione. Sempre». Insomma: fatti contro le solite parole e le solite promesse dei politici che non riescono ancora a varare una legge “salva ciclisti”, come più volte promesso.
«Negli ultimi anni la nostra azienda si è fatta portavoce della promozione di un aspetto fondamentale per chi utilizza la strada per pedalare: la sicurezza – ha commentato Viganò – e in tal senso abbiamo sviluppato strumenti utili perché un ciclista possa godere di maggior protezione quando pedala in strada».
Il sistema è semplice ed efficiente: i veicoli in avvicinamento sono individuati a partire da 140 metri e sull'apposito display al manubrio (fra l'altro il dispositivo è compatibile con uno dei tanti GPS bike computer della famiglia Garmin Edge) si accendono delle luci di allarme. Il ciclista avverte così che sta sopraggiungendo una vettura e si comporta di conseguenza. Contemporaneamente le luci sotto la sella avvisano il guidatore del mezzo motorizzato. Una doppia sicurezza, dunque. E il problema della visibilità e quello più rilevante, assieme alla distrazione: l'80 per cento dei ciclisti non adotta luci o strumenti adatti ad aumentare la visibilità di chi pedala. Quanto ai pericoli: mortalità per i ciclisti è in aumento come nessun'altra categoria; nel 2014 erano 273 i morti a causa di incidenti stradali, 16.994 i feriti. Con una crescita dell'8% rispetto all'anno precedente. Tendenza confermata negli anni successivi.
Il Premio Nazionale Sicurezza Stradale “Basta Sangue sulle Strade”, giunto alla seconda edizione, è rivolto a tutti coloro che si sono distinti, ciascuno nel proprio ambito di competenza, con iniziative tese a divulgare la cultura della sicurezza stradale, ed è stato consegnato all’Eicma di Eicma Milano, esposizione internazionale del Ciclo e Motociclo in programma a Fiera Milano fino a domenica 12 novembre 2017. Il Premio, in collaborazione con Polizia di Stato, Confindustria Ancma ed Eicma, viene assegnato a varie personalità del mondo delle istituzioni, dello sport, del giornalismo e dell’imprenditoria che si sono particolarmente distinte nel corso dell’anno con iniziative volte a diffondere la cultura della sicurezza stradale. La Garmin è un’azienda statunitense ormai a diffusione globale, con uffici in ben 35 nazioni di Europa e Asia e oltre 9.200 dipendenti. In Italia, il gruppo è rappresentato da Garmin Italia srl con sede a Milano.
  • variaradar.jpg
    variaradar.jpg
le ultimissime
Proseguendo la navigazione acconsenti all\'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
Per maggiori info