Sportpro.it
Temi e problemi dello sport moderno. Pubblicazione telematica indipendente in linea dal 1998 - Direttore: Eugenio Capodacqua
Giro d'Italia, ecco il percorso 2017
Un Giro che strizza l'occhio a Nibali e Aru
Dall’Etna al Blockhaus ad Oropa, al Pordoi, al Mortirolo (versante di Edolo) allo Stelvio in un unico tappone, al Montegrappa nella pen ultima frazione, si toccheranno tutte o quasi le salite che hanno fatto il mito del ciclismo.
ROMA - L’Italia dalle isole alle Alpi. Nell’anno del centenario il Giro d’Italia celebra se stesso attraverso i luoghi del mito ciclistico. Una corsa dura e impegnativa dalla Sardegna, alla Sicilia, per risalire poi lo stivale ed approdare a Milano. Il fascino del ciclismo più vero, quello che attraversa il Paese e rappresenta la vita stessa. Dall’Etna al Blockhaus ad Oropa, al Pordoi, al Mortirolo (versante di Edolo) allo Stelvio in un unico tappone, al Montegrappa nella pen ultima frazione, si toccheranno tutte o quasi le salite che hanno fatto il mito del ciclismo. Ma c’è spazio per ogni tipologia di ciclista, con una strizzatina d’occhio ai passisti scalatori (cinque gli arrivi in salita). Nibali ha già detto che ama e vuole ancora la corsa rosa; troverà sulla sua strada l’ex compagno di avventure nell’Astana, il sardo Aru. Mentre per gli altri protagonisti stranieri si attendono ancora lumi. Dopo l'anticipazione delle tappe su SportPro, grazie all'intuito informatico del collega Michele Bufalino, giornalista, scrittore ed esperto di cose computeristiche, (http://www.michelebufalino.com/2016/10/24/svelato-in-anteprima-il-percorso-del-giro-ditalia-2017-leak/) la conferma ufficiale.
Sarà un Giro duro a cominciare dal Blockhaus già a metà percorso circa. `Una salita che non conosco bene - commenta Nibali - l'ho visto in tv, ma penso che si debba arrivare a questa salita e prima ancora a quella dell'Etna già con una grande condizione`.
Il Giro d'Italia numero 100 prenderà il via il 5 maggio 2017 da Alghero, con la prima di tre tappe in Sardegna, e sbarcherà sulla Penisola dopo due frazioni in Sicilia. Il 28 maggio l'arrivo conclusivo con la cronometro dall'Autodromo di Monza al Duomo di Milano, dove sarà incoronata la maglia rosa, dopo 3.572,2 chilometri. Sono 6 le tappe per velocisti, 6 di alta montagna, 7 quelle di media montagna e 2 a cronometro (67,2 chilometri totali).
Sara' un racconto di sport, storia e cultura, che dopo aver toccato la regione dei quattro mori approderà in Sicilia per poi risalire verso il Nord, rendendo omaggio ad alcuni grande del passato come Bartali, Coppi e Pantani, che hanno fatto la storia del Paese e del ciclismo. Ci sarà anche un breve sconfinamento in Svizzera, mentre la cima Coppi sarà sullo Stelvio. Il Giro del centenario sara' la prima edizione sotto la guida del nuovo presidente di Rcs Media Group Urbano Cairo, che ha spiegato: `Il Giro e' una competizione straordinaria, che ha avuto in passato fasti incredibili e che non deve essere da meno del Tour de France che ci ha staccato sotto il profilo dei ricavi. Dobbiamo recuperare`. Da buon affarista lui pensa al denaro... Le prime tre tappe, dunque saranno in Sardegna e saranno la Alghero-Olbia, la Olbia-Tortoli' e la Tortoli'-Cagliari. Dopo un giorno di riposo, i corridori riprenderanno a pedalare verso Milano dalla Sicilia, con la Cefalu'-Etna con arrivo al Rifugio Sapienza che iniziera' a delineare la classifica, seguita dalla Pedara-Messina. Era dal 1961 che in un'unica edizione il Giro toccava entrambe le isole.
La tappa tra Reggio Calabria-Terme Luigiane segnera' il ritorno in continente con un arrivo da velocisti, mentre con la Castrovillari-Alberobello e la Molfetta-Peschici i corridori sbarcheranno in Puglia. La Montenero di Bisacce-Blockhous chiudera' la prima settimana di Giro con un arrivo in salita vera. `Sara' una bella emozione l'eventualita' di poterci essere, vedremo` ha commentato il sardo Fabio Aru, mentre il siciliano Vincenzo Nibali ha spiegato `la Sardegna non sara' semplice, ma i velocisti la faranno da padrone. Conosco molto bene invece le tappe siciliane, soprattutto la Cefalu'-Etna e la tappa che finira' a casa mia a Messina. Sara' un'emozione molto bella. Bisognera' arrivare in condizione gia' da subito perche' ci sono due arrivi in salita nella prima settimana`.
Lunedi' 15 maggio ci sara' il secondo giorno di riposo (dedicata alle zone terremotate), seguito dalla prima tappa a cronometro, la Foligno-Montefalco, con omaggio al vino Sagrantino. Sede di partenza sara' anche la Firenze di Gino Bartali, con una tappa che arrivera' a Bagno di Romagna. Omaggio a Marco Pantani per la tappa tra Forli' e Reggio Emilia, seguita dalla Reggio Emilia-Tortona, omaggio a Fausto Coppi, al quale sara' dedicata anche la tappa successiva tra Castellania (suo paese natale) e Oropa. Domenica 21 maggio, tappa dedicata invece a Felice Gimondi con la Valdegno Bergamo. Lunedi' 22 maggio ultimo giorno di riposo prima della Rovetta-Sondrio. Si arriva in alta montagna con la Tirano-Canazei, seguita dalla Moena-Ortisei e dalla San Candido-Piancavallo, prima della Pordenone-Asiago.Ultima tappa a cronometro tra l'Autodromo di Monza e piazza Duomo a Milano:`Se l'Italia e' un grande paese sportivo e' perche' sono cento anni che ospitiamo il Giro d'Italia` ha commentato il presidente del Coni Giovanni Malago'. Bontà sua.
Questi i principali numeri e curiosità dell'edizione del centenario del Giro d'Italia. - 2 Le partenze del Giro dalla Sardegna, nel 1991 e nel 2007. Il prossimo prenderà il via da Alghero. Due sono anche gli arrivi del passato a Ortisei: storico quello del 1940, con la fuga di Bartali e Coppi, che a 20 anni ipoteca il suo primo Giro. Il giorno dopo la fine della corsa, il 10 giugno, l'Italia entra in guerra. - 6 Per la sesta volta Oropa accoglie l'arrivo della corsa rosa: nei cinque precedenti (1963, 1993, 1999, 2007 e 2014) le tappe sono sempre state vinte da corridori italiani. - 9 Per la nona volta nel 2017 lo Stelvio (2.758 metri) sarà la Cima Coppi del Giro d'Italia. - 42 Le tappe ospitate finora dalla Sicilia. Cinquant'anni dopo la vittoria di Bitossi nel 1967, il Giro 2017 prevede il secondo arrivo della sua storia sull'Etna. 42 sono anche le vittorie al Giro di Cipollini, che però non è mai riuscito a conquistarlo. - 50 Nella centesima edizione del Giro il massiccio del Blockhaus festeggerà il cinquantenario dalla sua prima apparizione nella corsa rosa: fu il 31 maggio 1967, con la vittoria di Eddy Merckx su Italo Zilioli. - 75 Le edizioni che si sono concluse a Milano. - 162 Le cronometro individuali fin qui corse al Giro. La prima fu la Bologna-Ferrara del 22 maggio 1933, vinta da Alfredo Binda. La più lunga è stata la Perugia-Terni del 1951 (81 km), vinta da Fausto Coppi. - 194 I Paesi dove viene trasmesso in televisione il Giro d'Italia. - 237 I chilometri della 12/a tappa, Forlì-Reggio Emilia, la più lunga dell'edizione 2017. - 1953 L'anno del primo arrivo a Bormio, episodio da leggenda del ciclismo. Koblet parte da Bolzano in maglia rosa, il suo rivale Coppi lo attacca sullo Stelvio e conquista tappa, maglia e Giro. La corsa rosa arriverà a Bormio per la settima volta. - 3.572,2 I chilometri complessivi del Giro del centenario.
`
Ecco le tappe in programma
Tappa 1: Alghero – Olbia 203 km
Tappa 2: Olbia – Tortolì 208 km
Tappa 3: Tortolì – Cagliari 148 km
Tappa 4: Cefalù – Etna 180 km
Tappa 5: Pedara – Messina 157 km
Tappa 6: Reggio Calabria – Terme Luigiane 207 km
Tappa 7: Castrovillari – Alberobello 220 km
Tappa 8: Molfetta – Peschici 189 km
Tappa 9: Montenero di Bisaccia – Blockhaus 139 km
Tappa 10: Foligno – Montefalco 39 km TT
Tappa 11: Firenze – Bagno di Romagna 161 km
Tappa 12: Forlì – Reggio Emilia 237 km
Tappa 13: Reggio Emilia – Tortona 162 km
Tappa 14: Castellania – Oropa 131 km
Tappa 15: Valdengo – Bergamo 199 km
Tappa 16: Rovetta – Bormio 227 km (cima Coppi sullo Stelvio)
Tappa 17: Tirano – Canazei 219 km
Tappa 18: Moena – Ortisei/St. Urlich 137 km
Tappa 19: San Candido/Innichen – Piancavallo 191 km
Tappa 20: Pordenone – Asiago 190 km
Tappa 21: Monza – Milano 28 km TT

Vi riproponiamo la gallery delle altimetrie tappa per tappa
  • logoGiro.jpg
    logoGiro.jpg
Gallery
giro2017
le ultimissime
Proseguendo la navigazione acconsenti all\'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
Per maggiori info