Sportpro.it
Temi e problemi dello sport moderno. Pubblicazione telematica indipendente in linea dal 1998 - Direttore: Eugenio Capodacqua
Vuelta 2018 - 1t - Dennis come da copione
Battuto Kwiatkowski nella crono di apertura
Nibali cede solo un pugno di secondi; Aru a 39`
Avvio senza sorprese alla Vuelta 2018. La prima frazione, una crono di 8 chilometri sul lungomare di Malaga, è andata al favorito di giornata, l’australiano Rohan Dennis, che ha indossato la prima maglia rossa di leader, come l’anno scorso. Staccato di soli 6 secondi e piuttosto deluso per questo il polacco Kwiatkowski. Terzo il belga Carpenaerts.
E’ la seconda volta che l’australiano, campione nazionale di specialità, indossa la maglia di leader. Nel 2017 con la sua formazione, la BMC aveva vinto la cronosquadre di apertura. A Malaga, su un percorso da specialisti dove potenza e forza hanno avuto un ruolo decisivo, ha relegato a oltre 20 secondi la maggior parte degli avversari favoriti per la classifica generale. Valverde (sesto) ha incassato 24 secondi; il britannico Sean Yates 29; il colombiano Nairo Quintana 30; il francese Thibaud Pinot 40, come l’azzurro Vincenzo Nibali, autore di una prova dignitosissima. Migliore degli italiani De Marchi, sesto. Il sardo Aru accusa 39”. In ritardo per problemi fisici (gastrite) Richie Porte, che ha fatto segnare il 97° tempo a 51 secondi dalla vetta. “Ma non ha fatto drammi: “La Vuelta – ha detto - è appena cominciata”. La seconda tappa partirà da Marbella e in 163,5 chilometri arriverà a Caminito del Rey: una frazione molto vallonata e con il primo degli otto arrivi in quota previsti nel calendario della corsa spagnola.

Collegamenti
le ultimissime
Proseguendo la navigazione acconsenti all\'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
Per maggiori info